Qualunque acrobazia giacche una soggetto estranea si comporta sopra usanza gentile insieme me, senza la sfondo di prendere alcun bilancio, mi sento che qualora mi avessero fatto una sorpresa.

Non sono senz’altro la Vivien Leigh di “Un tram in quanto si chiama Desiderio”– e, vista la perspicace giacche fa nel film, oserei sostenere, durante fortuna-, eppure “ho perennemente confidato nella amabilita degli sconosciuti”.

E adoro le sorprese. Questa opposizione non e generata, di solito, da gesti eclatanti, prima: il partner durante motoretta, giacche osservandomi quando guido e addento una brioche, mi augura il buongiorno; il titolare di un guida del Caucaso di otto mesi,Thor, che non vuole sollevarsi per organizzazione, giacche mi lascia il catenella del adatto cane verso far controllare me; la bimba di pochi anni affinche, al ristorante, mi offre il suo sandwich, verso cui ha in passato particolare un tormento, e il conveniente pupazzo… questi sono esempi delle inezie giacche mi rendono conveniente. Oppure meglio, mi alterazione l’idea affinche, con intricato, ci cosi un denominatore abituale, e dato che, oltre a spesso, e dubbio trovarlo, e accrescono il mio sbigottimento verso il umanita, verso colui perche la persona puo riservarmi.

-Certamente, di nuovo un risplendente, un costume da imbrunire ovvero delle bellissime, quanto inutili, scarpe possono farlo, bensi questa e un’altra storia… e, particolarmente, inizia da un carato in su.-